Scuola di Mimo Corporeo

I commenti sono chiusi

  • Docenti:
    Michele Monetta, Lina Salvatore, Nicola De Matteo.
  • da Novembre ad Aprile
    Biennio, frequenza 2 pomeriggi a settimana, per attori, cantanti, danzatori, mimi, registi e giovani dai 17 ai 28 anni.
  • Pedagogia corporea:Decroux-Feldenkrais-Lecoq.
  • Materie del biennio:Mimo Corporeo; Training Metodo Feldenkrais; Maschera e Maschere; Scherma di base e Scherma Storica; Gioco Teatrale; Voce e Movimento; basi di Biomeccanica; Improvvisazione e Composizione.
  • Orario:
    1°anno - Martedì ore 17,00/19,00 Giovedì ore 16,30/19,00
    2°anno - Martedì ore 14,30/17,00 Giovedì ore 14,30/16,30
  • Luogo:presso Scuola di Scherma, via San Domenico adiacenze Istituto Galileo Galilei (a circa 10’ a piedi dalla Circumflegrea fermata Piave o a 20’ a piedi dalla Metro Linea 1 fermata Quattro Giornate).
    Possibilità di parcheggio.
  • Iscrizione:
    Chi desidera iscriversi, deve prenotare un colloquio entro Ottobre.
    Infoline: modulo di richiesta

Fondata nel 1985 la Scuola di Mimo Corporeo arriva oggi a coordinare tre complesse pedagogie riguardanti il movimento: Decroux, Lecoq e Feldenkrais.

Lo studio del Mimo Corporeo ha un posto principale nel biennio e si basa sulla ricerca e sulla esercitazione della grammatica elaborata da Etienne Decroux (Parigi 1898-1991). Il maestro francese è stato il geniale rifondatore del mimo nel Novecento e di parte del teatro contemporaneo.
 Saranno soprattutto gli anni tra il 1940 e il 1970 i momenti fondamentali della ricerca decrouiana e gioveranno molto ai suoi più geniali allievi e tra i tanti si ricorderanno Jean Louis Barrault, Eliane Guyon, Marcel Marceau e Marise Flach.


Registi come Antonin Artaud, Jacques Copeau, Charles Dullin, Gordon Craig e tantissimi altri artisti lo stimoleranno ad intraprendere la sua ricerca in maniera “feroce” (secondo una definizione di Gordon Craig sul metodo di Decroux) e per decenni lo si vedrà impegnato a rifondare un'arte del Mimo in chiave moderna.
 
Il maestro Jacques Lecoq (1921-1999) ha contribuito moltissimo a diffondere il Mimo come tecnica di base per la formazione dell'attore.
 Lecoq ha proposto lo studio del mimismo o mimetismo, per indicare la tendenza innata nell'uomo (come già riconobbe Aristotele) a imitare e a conoscere il mondo attraverso la mimesi e lo sviluppo del movimento attraverso l'uso della maschera. Il Metodo Feldenkrais, sviluppato dal fisico israeliano di origine russa, Moshe Feldenkrais (1904-1984), permette lo studio delle relazioni corpo-mente rendendo possibile un lavoro sull'economia degli sforzi attraverso la consapevolezza dei movimenti.